Categorie
Apprendimento

IMPARARE DA PICCOLI

Iscrivere i nostri figli a un corso è solo un’occasione per occupare il loro tempo? È il famoso detto “impara l’arte e mettila da parte” dei nostri nonni in chiave moderna? Direi di no: è un modo per non perdere l’occasione di sfruttare al meglio le loro potenzialità.

Prima fra tutte la loro facilità di apprendimento: da piccoli si impara più velocemente, perché lo “spazio” da riempire è maggiore, la mente è più elastica e ci sono più neuroni a disposizione da impegnare in questo processo.

Da non sottovalutare è l’entusiasmo per le cose nuove tipico dei bambini. Questo atteggiamento mentale agisce come un motore potentissimo, che li fa essere curiosi e li spinge a cercare le novità, pronti ad assorbire nuove conoscenze di qualsiasi tipo.

Infine, i bambini nutrono una smisurata fiducia negli adulti: se saremo in grado di proporre ai nostri figli un corso nel modo giusto, loro saranno ben disposti e aperti verso questa occasione di apprendimento, certi che, se gliel’abbiamo consigliata noi, sicuramente sarà un’esperienza piacevole e positiva.

Ma che cosa si ottiene spingendo i bambini a imparare fin da piccoli? Non sono tanto le nozioni che contano (anzi, probabilmente ne dimenticheranno la maggior parte in breve tempo), quanto piuttosto il fatto che, stimolandoli, creeremo in loro una futura familiarità con l’argomento. Può sembrare una cosa da poco, ma sarà quella che nei successivi percorsi di apprendimento, compresi quelli scolastici, li farà sentire a loro agio con una determinata materia e, soprattutto, con la voglia di imparare.